Contro la Nostalgia - TheCio

Contro la Nostalgia


Sì. Ho visto Stranger Things. No, non mi è piaciuto un granchè. Di sicuro un ottimo prodotto con delle innovazioni molto importanti ed un approccio che, nel bene e nel male, ha segnato un nuovo modo di intendere le Serie TV e ha aperto la strada alla popolarità vera di Netflix. 

La consiglio? Certamente.

Perchè allora la cito in questa raccolta di pensieri?

Stranger Things, come tutti i vari remake, come Ready Player One, come il primo Wreck It Ralph, fanno tutti riferimento ad un mondo scomparso, che non c’è più, che non esiste. Se mi sono spinto a vedere Stranger Things e Wreck It Ralph, ora non riesco più a seguire questo filone. Mi devo sforzare.

Sono stufo di chi passa il tempo a rimpiangere ciò che è stato ed è incapace di muoversi verso ciò che sarà e non è in grado di godersi ciò che è. 


Nostalgia per ciò che è stato stato vissuto

Il primo bacio. La prima visione di un film. Il momento in cui ci si accorge che si sta guidando senza pensare al cambio e alla frizione, ma si guida e basta. 

Piccoli momenti, ricordi, che non accadranno mai nuovamente. Mi sono reso conto di questo recentemente: avendo ricominciato ad acquistare miniature e a dipingerle, ho esperienziato che è molto diverso rispetto a quando avevo tredici anni.

Ho aspettato di avere un primo lavoro vero per ricominciare questo hobby e pensavo di provare sensazioni simili. Ora invece ho il doppio degli anni e tutto è diverso: l’approccio, l’ordine, come lo faccio e come mi sento quando lo faccio e perchè lo faccio.

Ero andato alla caccia di una vecchia emozione, sperando di poter rivivere qualche minuto di quella adolescenza passata fra insicurezze e ciondolamenti e ho trovato un’esperienza totalmente diversa. 


Nostalgia per ciò che non è stato vissuto

E qui, arriva la fatidica frase, “Quando c’era Lui”. Che può anche essere un “quando non c’era l’Euro”, “quando non c’era l’Europa” o un “quando il nostro avversario era Berlusconi”. 

La mia generazione, viziata da questa allucinante disponibilità di informazioni e dalla sua totale incapacità di analisi di essa, passa il suo tempo a trastullarsi su ciò che è stato, ma soprattutto su ciò che è stato e non si è vissuto

Quando ero un ragazzino, mi chiedevo “si può avere nostalgia per ciò che non è stato vissuto?”. Bene, Luca di sedici anni.

La risposta è no.

Non puoi avere nostalgia per una magica età dell’oro in cui tutto andava bene, in cui non c’erano problemi ed era tutto bellissimo. In primis perchè non è esistita, in secondo perchè non può esistere. Le età dell’oro esistono nei videogiochi, non nel mondo reale. 


Ok, e quindi?

Basta Nostalgia. Non dico sia tutto da buttare via, non sono un futurista e credo che il passato, la storia, quanto è accaduto debbano essere di insegnamento e di consiglio ed in misura minore anche di ispirazione.

Il desiderio del passato frena il vivere del presente e il cercare un futuro migliore. Il presente, l’attualità, sembrerà sempre peggio del passato e ormai, come società, siamo entrati in un loop in cui il domani sembra sempre peggio dell’oggi e ieri sembra sempre meglio di oggi.

La vita, le nostre azioni, non possono essere una continua ricerca di un qualcosa che è stato e che non potrà mai essere nuovamente. Ogni momento, attimo, evento è degno nella sua unicità ed il ricercare continuamente di rivivere ieri non ci porterà mai al domani. 


Aperti al domani

Da settembre in poi partiranno diversi progetti importanti per me. Uno di essi assorbirà la maggior parte del mio tempo e conto parecchio che anche gli altri vadano bene. 

Di sicuro qualcuno di loro si fermerà, alcuni magari falliranno pure (come al solito), ma altrettanto sicuramente imparerò qualcosa. Questa volta però mi affaccio alla tempesta tranquillo. Non ho aspettative, se non quelle che saranno delle grandi avventure.

Thecio continuerà con la sua solita cadenza, per chiunque sia arrivato fin qui.

Un abbraccio,
Decio 

A cura di decio

Ho studiato economia, alla ricerca della strada della mia vita. Nel frattempo scrivo, leggo, ascolto musica e gioco ai videogiochi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.